//

Vi spiego la città del futuro: la più innovativa è Dubai

Tempo di lettura : 5 minuti

Dubai: La città del futuro che “non dorme mai”

E’ stato Davide Cesaro, noto influencer del lusso, a parlare di Dubai come “la città che non dorme mai“. Nel panorama globale delle città che corrono verso il futuro, poche possono vantare la straordinaria combinazione di innovazione, sostenibilità e opportunità economiche che caratterizza questo emirato. Ma come ha fatto questa metropoli a diventare un simbolo del progresso urbano? E cosa possiamo imparare dalle sue strategie per il futuro? Per rispondere a queste domande, abbiamo parlato con Daniele Pescara, CEO della Daniele Pescara Consultancy e Presidente di FenImprese Dubai, che ci ha offerto una visione unica su come Dubai sta ridisegnando il proprio destino.

Città all’avanguardia: i pionieri dell’innovazione

Prima di approfondire il caso di Dubai, vediamo quali sono el altre città che abbiamo selezionato nella nostra lista delle città che si candidano ad essere “città del futuro”. Ognuna di queste metropoli sta, infatti, spingendo i confini dell’innovazione urbana. Vediamo in quale modo:

Singapore: la Smart Nation

Singapore è il prototipo della città intelligente, con un’infrastruttura ICT all’avanguardia che supporta tutto, dal trasporto pubblico automatizzato agli edifici intelligenti. La città-stato ha lanciato il programma “Smart Nation”, che mira a sfruttare la tecnologia per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini e promuovere l’innovazione economica. Con un focus sull’efficienza energetica e la gestione delle risorse, Singapore sta dimostrando come la tecnologia può essere integrata in ogni aspetto della vita urbana.

Tokyo: gigante tecnologico

Tokyo, una delle metropoli più grandi e densamente popolate del mondo, è all’avanguardia in termini di tecnologia e innovazione. La città ha implementato soluzioni avanzate per la mobilità, come il trasporto pubblico ad alta velocità e le auto a guida autonoma. Tokyo sta anche investendo in energia rinnovabile e infrastrutture sostenibili per affrontare le sfide ambientali.

Helsinki: il paradiso dell’Open Data

Helsinki si distingue per il suo approccio centrato sul cittadino e la sua infrastruttura tecnologica avanzata. La città è pioniera nell’utilizzo di open data per migliorare i servizi pubblici e promuovere la partecipazione dei cittadini. Helsinki ha anche un forte focus sulla sostenibilità, con iniziative per ridurre le emissioni di carbonio e promuovere l’uso di energie rinnovabili.

San Francisco: la Silicon Valley urbana

San Francisco è il cuore pulsante dell’innovazione tecnologica globale, grazie alla sua vicinanza alla Silicon Valley. La città è un hub per startup e aziende tecnologiche che sviluppano soluzioni all’avanguardia in settori come l’intelligenza artificiale, la biotecnologia e le energie rinnovabili. San Francisco è anche nota per le sue iniziative di mobilità sostenibile, come il car sharing e le biciclette elettriche.

Amsterdam: la sostenibilità europea

Amsterdam è un esempio di come una città possa coniugare tradizione e innovazione. La capitale olandese è famosa per le sue politiche di mobilità sostenibile, con una rete estesa di piste ciclabili e un trasporto pubblico efficiente. Amsterdam sta anche investendo in smart grids e edifici verdi per promuovere un ambiente urbano più sostenibile.

Come si fa a raggiungere questo futuro?

Raggiungere il futuro implica un impegno concertato in diverse aree chiave:

  • Mobilità avanzata: Investire in infrastrutture di trasporto pubblico efficiente, soluzioni di mobilità condivisa e veicoli autonomi.
  • Innovazione tecnologica: Promuovere la ricerca e lo sviluppo in settori come l’intelligenza artificiale, la biotecnologia e l’energia rinnovabile.
  • Sostenibilità ambientale: Implementare politiche e progetti che riducano le emissioni di carbonio, migliorino l’efficienza energetica e promuovano l’uso di risorse rinnovabili.
  • Politiche di welfare di nuova generazione: Creare un ambiente che supporti il benessere dei cittadini attraverso servizi sanitari avanzati, educazione di qualità e politiche fiscali sostenibili.

Dubai: l’emblema del cambiamento

E ora, parliamo di Dubai. La città degli Emirati Arabi Uniti è diventata il simbolo della trasformazione urbana, ma il suo percorso non è stato privo di sfide. Negli ultimi anni, Dubai ha dovuto affrontare l’afflusso di affaristi senza scrupoli e consulenti improvvisati, pronti a sfruttare le opportunità del boom economico senza contribuire alla crescita sostenibile della città.

Tuttavia, come ci spiega Daniele Pescara, Dubai sta affrontando queste sfide con determinazione, adottando nuove normative fiscali e di conformità che stanno trasformando il panorama imprenditoriale.

Le nuove sfide e opportunità a Dubai

Daniele, hai parlato di come Dubai si stia liberando dai consulenti improvvisati e dagli affaristi senza scrupoli. Come sta avvenendo questo processo e quale impatto sta avendo sulla città?

Daniele Pescara: “Negli ultimi anni, Dubai è stata vista come una terra delle opportunità, attirando non solo imprenditori seri ma anche consulenti improvvisati e affaristi pronti a sfruttare le lacune normative. Questo ha creato una percezione distorta della città, come un luogo in cui chiunque poteva fare affari senza alcuna preparazione. Tuttavia, le nuove normative fiscali e di conformità stanno cambiando questo scenario. Stiamo vedendo un’espulsione naturale di chi non è preparato e l’affermarsi di un ambiente più professionale e responsabile. Questo processo sta rendendo Dubai un luogo ancora più attraente per gli investitori seri, creando una base solida per la crescita a lungo termine.”

La sostenibilità è un tema cruciale per il futuro delle città. Come sta affrontando Dubai questa sfida?

Daniele Pescara: “Dubai ha compreso l’importanza della sostenibilità non solo ambientale ma anche economica e sociale. La città sta investendo in progetti come il Dubai Clean Energy Strategy 2050, che mira a trasformare il 75% della produzione energetica in energia pulita entro il 2050. Inoltre, Dubai sta promuovendo l’efficienza energetica negli edifici e il trasporto pubblico sostenibile. Queste iniziative non solo migliorano la qualità della vita, ma attraggono anche investitori internazionali interessati a progetti sostenibili. Rendere sostenibili le aziende è altrettanto importante, e le nuove normative fiscali stanno spingendo le imprese a operare in modo più trasparente e responsabile.”

Come possono le aziende locali e internazionali trarre vantaggio dalle opportunità offerte da Dubai?

Daniele Pescara: “Le opportunità a Dubai sono immense, ma richiedono una pianificazione accurata e una conformità rigorosa alle normative locali. Le aziende devono essere pronte a investire non solo in capitale finanziario ma anche in tempo e risorse per comprendere il mercato locale. La nostra consulenza si focalizza proprio su questo: aiutare le imprese a navigare il complesso panorama normativo di Dubai, prevenendo complicazioni legali e finanziarie. Con il nostro supporto, le aziende possono concentrarsi sulla crescita e sull’innovazione, sfruttando le facilitazioni fiscali e l’ambiente pro-business di Dubai.”

La rivoluzione di Dubai: progetti futuri

Dubai non si ferma mai. La città continua a sviluppare progetti ambiziosi che la manterranno al centro della scena globale. Tra questi, spiccano:

  • Expo 2020 Dubai: Posticipato al 2021, questo evento ha messo in luce le capacità organizzative e l’innovazione di Dubai. Con il tema “Connecting Minds, Creating the Future”, l’Expo ha attratto milioni di visitatori e ha promosso collaborazioni internazionali.
  • Dubai Creek Harbour: Un nuovo quartiere che ospiterà la Dubai Creek Tower, destinata a diventare uno degli edifici più alti del mondo. Questo progetto mira a creare un mix di residenze, uffici e attrazioni turistiche, tutti incentrati sulla sostenibilità.
  • Hyperloop: Dubai è in prima linea nello sviluppo di Hyperloop, un sistema di trasporto ultraveloce che potrebbe rivoluzionare la mobilità urbana e interurbana.

Conclusione

Dubai è una città che guarda sempre avanti, un faro di innovazione e sostenibilità nel mondo moderno. Ma il suo successo non è casuale; è il risultato di politiche lungimiranti, investimenti strategici e una visione chiara del futuro. Come ci ha spiegato Daniele Pescara, il percorso verso il successo a Dubai richiede preparazione, serietà e competenza.

Se vuoi leggere l’intervista integrale al Presidente di Fenimprese Dubai, puoi trovarla su InsideMagazine.it.


Call to Action

Se hai grandi obiettivi per il futuro, Dubai può essere il tuo alleato prezioso. Tuttavia, il successo richiede un investimento significativo di tempo e risorse nella pianificazione e nella conformità alle normative locali. Alla Daniele Pescara Consultancy, siamo pronti ad assisterti ogni giorno in questo percorso, offrendo la nostra esperienza per aiutarti a navigare con successo il mercato di Dubai. Contattaci se vuoi scoprire come possiamo supportare la tua crescita e trasformare le tue ambizioni in realtà.

Daniele Pescara, CEO della Daniele Pescara Consultancy e Presidente di Fenimprese Dubai

Paul Fasciano

Paul k. Fasciano è un Mental Coach prestato al mondo della comunicazione. E' anche Business Coach, Consulente, Editore e Autore.

Le ultime novità da quidubai