/

Dubai Open 2024: la scena scacchistica internazionale al centro dell’attenzione

1 min read

Il Dubai Open 2024 è in pieno svolgimento, attirando l’attenzione di appassionati e professionisti del mondo degli scacchi. Questo prestigioso torneo, giunto alla sua 24esima edizione, si tiene dal 25 maggio al 2 giugno e rappresenta l’apice di una serie di eventi scacchistici negli Emirati Arabi Uniti, culminando in una competizione di altissimo livello. L’Open principale, riservato ai giocatori con Elo pari o superiore a 2300, ha visto la partecipazione di 71 iscritti, tra cui 24 Grandi Maestri (GM), 27 Maestri Internazionali (MI), 11 Maestri FIDE (MF) e 3 Grandi Maestri Femminili (WGM), con una media Elo di 2429.

Radjabov e i Super GM in cerca di riscatto

Teimour Radjabov, vincitore della World Cup nel 2019 e con un picco Elo di 2793 nel 2012, guida il gruppo dei favoriti. Nonostante sia considerato un giocatore semi-ritirato, Radjabov cerca di riscattarsi dopo i recenti insuccessi, incluso un deludente -19 Elo allo Sharjah Masters. Al suo fianco, i giovani talenti come Raunak Sadhwani e Leon Luke Mendonca, entrambi sotto i 2700 Elo, stanno cercando di dimostrare che i favoriti possono ancora prevalere in un campo di gioco sempre più competitivo.

Dopo le sorprendenti vittorie di giovani talenti nei tornei precedenti – il Dubai Police e lo Sharjah Masters, vinti rispettivamente dall’indiano Pranav e dall’iraniano Bardiya Daneshvar, entrambi diciassettenni sotto i 2600 Elo – i Super GM come Radjabov, Sadhwani, Mendonca e Aleksandar Indjic sono determinati a riportare la gloria nelle mani dei più esperti.

I protagonisti italiani e le stelle femminili

Tra i partecipanti spiccano anche i nomi di due GM italiani: Luca Moroni e Andrea Stella. Moroni, dopo un promettente inizio nello Sharjah Masters, dove ha pattato con Artemiev e Sjugirov, cerca un pronto riscatto dopo aver perso 10,4 punti Elo negli ultimi turni. Stella, invece, è in cerca di nuove motivazioni dopo essere sceso sotto quota 2400 Elo, un livello che non aveva più toccato dal maggio 2011.

Sul fronte femminile, le migliori rappresentanti sono la GM cinese Zhu Jiner, la MI azera Gunay Mammadzada e la MI russa Leya Garifullina. Quest’ultima ha ottenuto un notevole secondo posto nello Sharjah Challengers, dimostrando un talento e una determinazione che potrebbero riservarle ulteriori successi nel Dubai Open.

Regolamento e calendario del torneo

Il Dubai Open 2024 si disputa su nove turni con una cadenza di gioco di 90 minuti più 30 secondi di incremento per mossa. In caso di arrivo a pari merito, la classifica finale sarà determinata dalla media Elo degli avversari affrontati (cut1). Il montepremi complessivo è di 52.000 dollari, con 12.000 dollari riservati al vincitore dell’Open A. Le partite iniziano alle ore 17:00 locali (le 15:00 in Italia), ad eccezione dell’ultimo turno che prende il via alle ore 10:00 (08:00 in Italia).

Con un campo di partecipanti così competitivo e un’organizzazione impeccabile, il Dubai Open 2024 si preannuncia come un evento scacchistico di altissimo livello, capace di offrire spettacolo e colpi di scena fino all’ultimo turno.

Paul Fasciano

Paul k. Fasciano è un Mental Coach prestato al mondo della comunicazione. E' anche Business Coach, Consulente, Editore e Autore.

Le ultime novità da quidubai